Visualizzazioni totali

Simply

lunedì 24 agosto 2015

Fashion Trend F/W 2015-2016

Povero Autunno, la terra di mezzo che preannuncia se non tempi sicuramente temperature peggiori è in media la meno amata delle quattro. Mente l'estate già vacilla e le giornate iniziano il loro desio sempre più tempestivamente, l'unica cosa che ci rincuora è iniziare a pensare allo shopping che verrà. Ma cosa i sarti magici delle grandi firme hanno in serbo per noi? Pare ci aspetti una vera miriade di trend eclettici e contrastanti.
C'è chi la definisce confusione, io la chiamo libertà .

video

Parola chiave è di sicuro anni 70, uno spettro che riecheggia già da qualche periodo, e che è ormai maturo per fare il suo preponderante ingresso. Cosa ci viene in mente? Di sicuro lo stile boho chic, con fantasie floreali delicate, linee morbide e volumi per nulla strizzati. I pantaloni iniziano a farsi più ampi, scivolando morbidi e affiancandosi  alle intramontabili linee skinny ed affusolate. Altro dictat di questi anni sono le frange, in suede o scintillanti, da portare anche come total look.
La moda sguinzaglia lo stile giungla metropolitana, con tessuti animalier, borse in rettile e cavallino, anche in colori pop e astratti. I dettagli in pelliccia poi sono i veri sovrani della foresta urbana. Tirate fuori il righello, perchè le geometrie, con le loro linee nette e squadrate si vestono di un mix di color blocking e tessuti preziosi e avvolgenti, con qualche eccezione optical sempre à la page, in chiaro mood anni 60.
Delicato, romantico e impalpabile, lo stile vittoriano, con dettagli regali di colletti in rouche e con pizzi nude look effetto lingerie che vanno a braccetto con un altro stile principesco, quello barocco, opulento e prezioso, fatto di tessuti broccati e fantasie vellutate.
Ma dove c'è la luce ci sono anche le tenebre, e campeggia ancora saldo lo stile goth chic, che declina il pizzo nel nero assoluto e stile decisamente dark da regine delle tenebre che non lascia spazio a grandi stucchevolezze. Non è da meno l'anima rock con decorazioni di  placche e borchie metalliche, L'era strong è ancora nettamente di moda.
Cappotto sì ma che sia vertiginoso, lungo come un mantello, quasi una corazza per attaccare coraggiosamente il calo termico.
Le gonne invece adottano ben volentieri mezze misure, e si fermano solo a metà polpaccio o giusto sopra al ginocchio, pencil e rigorose o ricche di pieghe fruscianti.
Tornano gli stivali cuissardes, che coprono le ginocchia e slanciano la figura, puntando decisamente in avanti. Non possono mancare decolletè mary jane e ankle boots ma tutte con tacco fermo.
Stili contrapposti, antitetici ideali, mix in netto contrasto. Perchè la donna 2015/2016 sia Una, Tutte e Centomila :D



Simply Spot